CBDictionary

CBD Spray

Un’altra forma di CBD molto amata è lo spray al CBD. Non sei sicuro di cosa sia, come si usa e quali siano i suoi vantaggi? Iniziamo con la cosa più importante: gli spray al CBD contengono gli stessi ingredienti naturali che si trovano nell’olio di CBD. Non mancano di cannabinoidi, terpeni, o flavonoidi, il che significa che possono causare un aumento dell’effetto del CBD, detto anche effetto entourage.

Una differenza importante fra il CBD in olio e lo spray è sicuramente l’aspetto igienico: l’uso di un erogatore spray evita di aprire il flacone, che comporta sempre un certo rischio di intrusione da parte di batteri o altri organismi. Usare uno spray impedisce anche che l’olio di CBD possa rovesciarsi urtandolo.

Un altro vantaggio dello spray al CBD è che permette di distribuire omogeneamente l’olio nell’area orale e nasale. Le sue piccole particelle si adagiano sulle mucose assicurando così un preciso ed alto dosaggio delle sostanze. Se usi uno spray al CBD, puoi stare sicuro di prenderne sempre esattamente la stessa quantità, per questo è particolarmente indicato per i principianti e per chi ha difficoltà a dosare correttamente l’olio di CBD.

L’uso di spray al CBD ha un effetto quasi immediato. Questo perché il CBD arriva direttamente alle mucose, che sono vicine al cervello e al sistema nervoso. Il processo di assorbimento e assimilazione e di conseguenza il raggiungimento dell’effetto desiderato avvengono nel giro di pochi istanti. Perché ciò avvenga, tieni il CBD in bocca da 30 a 60 secondi. Non è necessario sciacquarlo via con acqua, ma se non sei un fan del sapore terroso, puoi farlo.

Ci sono svariati contesti in cui il cannabidiolo viene usato a scopi terapeutici, sia per disturbi psicologici che fisici. Lo spray al CBD ricopre una posizione speciale in questo senso: usandolo oralmente e distribuendolo ampiamente, puoi anche risolvere problemi gengivali. L’uso dello spray al CBD può giovare alla zona dentale in generale, non solo in caso di dolore.

Il CBD ha diverse caratteristiche che sono benefiche per la salute interna, essendo anti-infiammatorio, antibatterico, antisettico e regolando la nostra percezione del dolore. Tuttavia, se soffri di dolore acuto e persistente, dovresti decisamente andare da un dentista, perché il CBD non sostituisce i medicinali e le terapie necessarie. In tal caso, dovresti usarlo solo come terapia aggiuntiva.

0
whats app