CBDictionary

Coltivazione della canapa

Essenzialmente, la canapa viene coltivata per ottenere tre prodotti: fibre di canapa, semi di canapa e CBD. Le fibre di canapa sono ideali per la produzione di vestiti e corde. Grazie alla loro naturale abbondanza di omega-3 e 6, i semi di canapa sono diventati un vero e proprio superfood.

Questo fa della coltivazione di canapa un’attività lucrativa. E ultima ma non meno importante, l’estrazione di CBD (cannabidiolo) è ciò che sta al centro del nostro interesse. Questa sostanza derivata dalla pianta di cannabis ha una vasta gamma di applicazioni e, al contrario del THC, non è psicoattiva. La coltivazione di canapa è soggetta a severi regolamenti.

Nonostante la canapa industriale non sia un narcotico, questa specie di canapa è sottoposta alle leggi e ai regolamenti sui narcotici. Al momento, è permessa la coltivazione di 58 varietà con un contenuto di THC inferiore allo 0,2%, e solo da coltivatori che rispettano i nuovi regimi di assicurazione sociale degli agricoltori (landwirtschaftliche Sozialversicherung).

Infine, l’ufficio federale dell’agricoltura e dell’alimentazione (Bundesanstalt für Landwirte und Ernährung – BLE) deve essere informato della produzione di canapa in corso ed è incaricato di controllare il contenuto di THC di queste piante industriali.

Nella coltivazione di canapa industriale è necessario piantare nuovi semi ogni anno, perché le piante potrebbero altrimenti aumentare naturalmente il contenuto di THC da generazione in generazione. Tom Hemp’s utilizza solo canapa industriale con certificazione UE per i suoi amati prodotti di CBD.

La coltivazione di canapa, la sua produzione e la lavorazione vengono severamente controllati. Scopri oggi la varia gamma di articoli di CBD nel nostro online shop!

0